fbpx
Attualità Campania EVIDENZA

Assicurazione auto, in arrivo sconti per i prudenti alla guida

Stando alle parole del Presidente dell’ANIA, Maria Bianca Farina, l’associazione delle compagnie assicurative ha presentato formale richiesta di autorizzazione all’Ivass per proporre nuove e interessanti forme di polizze assicurative.

Si tratta di soluzioni che sono finalizzate ad abbattere i costi per chi si dimostrerà prudente alla guida, una modalità di calcolo del premio che potrebbe far risparmiare molte famiglie italiane.

Le tempistiche per l’introduzione di tale novità non sono certe, pare che la sperimentazione ufficiale possa prendere il via, in un primo momento, solo nel settore del car sharing.

La base di questa nuova formulazione di calcolo del premio assicurativo è incentrata sulla teoria che un guidatore prudente contribuisce a evitare le frodi assicurative, con la conseguenza generale che le compagnie possono attuare uno sconto fattivo sulla polizza RC Auto.

Una forma di risparmio sulla polizza auto per le famiglie italiane che si va a sommare a quelli che già oggi vengono forniti dalle compagnie online in tema di rc auto, con compagnie come Genertel, assicurazione diretta del gruppo Generali, che oggi è tra le prime in Italia per soluzioni innovative e per la completa tutela del cliente, fornendo una rapida ed efficiente assistenza via chat, e-mail, telefono o direttamente dall’applicazione mobile.

Lo sforzo di Ania si prefigura come un tentativo di proteggere le famiglie dal caro assicurazione auto, questo perché i costi della responsabilità civile incidono per una fetta consistente del bilancio familiare.

Stando alle ultime ricerche, gli italiani pagano un premio assicurativo certamente superiore rispetto a quello dei guidatori degli altri paesi europei, sovrapprezzo che deriva da fattori quali una maggiore congestione delle strade nel nostro Paese, frodi e truffe, più alto numero di incidenti con conseguente colpo di frusta e, in generale, un rischio stradale superiore.

Un costo medio del premio in Italia che negli ultimi anni ha subito una contrazione grazie soprattutto alle novità introdotte a livello normativo, all’arrivo sul mercato di compagnie online in grado di contenere i costi derivanti dal servizio, ma anche dall’installazione di quelle che sono chiamate scatole nere, dispositivi che monitorano il veicolo a fronte di un risparmio importante sui costi dell’assicurazione rc auto.

Come sopra indicato, la sperimentazione di questo nuovo sistema di tariffazione che premia i guidatori prudenti sarà fatta nel mondo del car sharing, dove i clienti che si dimostrano virtuosi potranno usufruire di tariffe di noleggio inferiori rispetto a chi invece ha una condotta di guida più pericolosa.

I risultati di questa sperimentazione formeranno un bacino di dati interessanti per capire come trasportare al meglio questo modello anche nel campo assicurativo di tutti i giorni e nello specifico alla rc auto.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi