Agro Nocerino Campania Salerno

Asd Rugby Salerno, il rugby aperto a tutti a Mercato San Severino

L’associazione Asd Rugby Salerno attiva il progetto solidale per promuovere lo sport con la palla ovale nella Valle dell’Irno

Un campo di calcio poco utilizzato. Una palla da rugby. Una associazione sportiva dilettantistica, Asd Rugby Salerno, disposta a mettersi in gioco.

E’ la storia di una realtà associativa, Asd Rugby Salerno, fondata nel 1953, tra le più longeve in Campania. A presiederla Giuseppe Forestiero, papà a tempo pieno e presidente dell’associazione pronto, come ogni anno, a promuovere il rugby nel territorio campano.

Presidente anche quest’ anno avete promosso il progetto sport solidale, di cosa si tratta?

Il progetto solidale mira a favorire la conoscenza e la pratica del rugby nelle nuove generazioni. Solo così possiamo favorirne la pratica. Anche quest’anno, grazie all’amministrazione comunale di Mercato San Severino, comune pilota di questa progettualità, abbiamo aperto le porte del campo sportivo di Ciorani a tutti i bambini e ragazzi che vogliono avvicinarsi a questo sport.

Una bella scommessa la vostra.

Dire proprio di sì. Insieme al Comune di Mercato S. Severino hanno aderito anche altre realtà della Valle dell’Irno come: Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Castel San Giorgio, Fisciano, Roccapiemonte e Siano. Da quest’anno dovrebbe esserci anche Montoro.

In pratica cosa fate?

Apriamo le porte a tutti i bambini e ragazzi che vogliono praticarlo gratuitamente. Il rugby è una pratica sportiva nobile nasce in Inghilterra per poi diffondersi in Europa e negli altri paesi.

Un sport abbastanza movimentato o sbaglio?

Non confondiamo il rugby con il football americano dove c’è necessità del casco e dell’armatura. Il rugby è uno sport di gruppo dove il corpo va in avanti mentre la palla ovale viene consegnata al compagno.

L’obiettivo è raggiungere la meta con un lavoro di squadra. Si gioca e si vince in gruppo. Non si dice ho segnato, ma: “Abbiamo fatto meta!” A dimostrazione che il lavoro viene fatto in team e non singolarmente.

Quale l’impegno dell’associazione verso i bambini e i ragazzi che vogliono praticare il rugby?

Mettiamo a disposizione il campo di rugby di Ciorani e un gruppo di allenatori- educatori e preparatori atletici pronti a seguirli. Per quest’anno abbiamo l’obiettivo di fare tutte le giovanili regionali si parte dall’under 6 per poi passare, all’under 8, under 10, under 14 e under 18. E a seguire la squadra over 18. Si inizia a settembre per terminare a giugno.

Abbiamo, inoltre, una squadra femminile under 8 presso il plesso scolastico di S. Vincenzo.

La nostra attività si svolge grazie al supporto del Comune di Mercato San Severino e della disponibilità degli amministratori locali: il sindaco Somma, il vicesindaco Figliamondi e gli assessori Albano e Cavaliere che hanno creduto nella nostra iniziativa.

Perchè dedicarsi al rugby e non ad altri sport più conosciuti?

Perchè è uno sport per galantuomini. Quando si termina la partita inizia il terzo tempo, ovvero il momento di conoscenza e condivisione tra le quadre. Si sta insieme, ci si conosce, si mangia insieme. Non esistono insulti o arrabbiature, si vive un clima di tranquillità e di gruppo sia tra i ragazzi che tra i genitori o chi li accompagna. Torni a casa sereno.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi