Campania EVIDENZA Volontariato

Storie di volontariato – l’impegno dei giovani di Arci Marea Salerno

arci marea

Unità di strada, raccolta fondi e pacchi alimentari per Arci Marea di Salerno per l’emergenza coronavirus.

Ci racconta le attività quotidiane di Arci Marea, il volontario in servizio civile, Matteo Zagaria.

Ciao Matteo, quali sono le attività messe in campo per l’emergenza dalla vostra associazione?
Sono diverse le attività messe in campo. Abbiamo avviato una raccolta fondi per la consegna di beni alimentari alle famiglie in difficoltà del Quartiere Sant’Eustachio di Salerno. Attività svolta insieme ad altre realtà del territorio. Abbiamo raccolto intorno ai 3000 mila euro per un totale di 66 pacchi alimentari consegnati e raggiungendo più di 144 persone. Ovviamente stiamo continuando con questa iniziativa.

A chi avete consegnato i pacchi?
Per la maggior parte a famiglie, molte delle quali straniere. Con questa emergenza abbiamo abbattuto moltissime frontiere.

Quanti volontari sono attivi in questo momento?
Siano 15 divisi tra l’unità di strada e le attività al PalaTulimieri.

Cosa fa l’unità di strada?
L’unità di strada Brigata è impegnata settimanalmente nella consegna di pasti, insieme alla Croce Rossa di Salerno, preparati da cuochi e cuoche volontari. Li consegniamo il sabato sera per tutti i senzatetto di Salerno.

Ci sono molte persone per strada?
Attualmente sono diminuiti, parte di queste persone sono state ospitate presso il PalaTulimeri di Salerno per evitare che possano contrarre il coronavirus. Insieme ad altre organizzazioni del territorio siamo impegnati a seguirli. Sono 6 le realtà attive insieme alla nostra: Volontari laici dei Saveriani, Associazione Messaggio di Speranza, Comunità di S. Egidio, Associazione Colline Salerintane, Sosolidarietà e Helpis dell’Abbraccio. Come Arci Marea ci occupiamo nell’organizzazione delle attività quotidiane.

Come vivi questa esperienza di volontariato?
Abbiamo riconvertito le nostre attività sulle esigenze venute fuori con questa emergenza. Una esperienza che mi sta facendo crescere tantissimo. Con gli ospiti del PalaTumieri passiamo molto tempo a parlare del dopo, provando a ridisegnare le loro vite con nuove prospettive, come, per esempio, la ricerca di un lavoro.

L’intervista è tratta dalle storie di volontariato promosse da Sodalis Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Salerno.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi