fbpx
Campania Salerno Volontariato

6 e 7 aprile, le uova solidali di INTERSOS arrivano a Salerno

uova solidali_ intersos salerno

Nel primo week-end di aprile il Comitato INTERSOS Salerno promuove le uova solidali.

Uova solidali per aiutare mamme e bambini nelle zone di guerra e di emergenza. A promuovere l’iniziativa Comitato INTERSOS Salerno.

L’appuntamento è per sabato 6 e domenica 7 aprile in cinque piazze della provincia di Salerno.

Gli stand saranno presenti a Salerno presso la Chiesa Gesù Redentore domenica 7 aprile dalle ore 10.00 alle 12.30; a S. Cipriano Picentino in località Campigliano sabato 6 aprile dalle 10.00 alle 19.30; a Baronissi in via Roma sabato 6 e domenica 7 aprile, dalle 10.00 alle 19.30; a Bellizzi con il supporto della Protezione Civile Bellizzi, sabato 6 aprile in via Roma dalle 10.00 alle 19.30.

Uno stand sarà presente anche ad Altavilla Silentina, grazie alla collaborazione dell’Associazione nazionale Carabinieri, presso la Chiesa di S. Biagio, in località Cerrelli, domenica 7 aprile dalle 10.00 alle 12.30.

Cinque piazze per incontrare le comunità, promuovere la mission dell’organizzazione umanitaria, i luoghi e le persone che quotidianamente vengono aiutate.

Con un contributo minimo di €12.00 si potrà portare a casa un uovo di cioccolato, fondente o a latte, che sostiene le finalità di INTERSOS.

I fondi raccolti saranno destinati ai bambini soli che vivono in realtà di guerra e di carestia nel mondo.

INTERSOS supporta, protegge e cura chi non è in grado di farlo da solo. Gli operatori dell’organizzazione soccorrono in contesti di emergenza le popolazioni colpite da guerre o catastrofi naturali, con una attenzione particolare a donne e bambini. Una organizzazione umanitaria che fornisce in più parti del mondo, dall’Africa all’Asia, assistenza sanitaria, generi di prima necessità e rifugi.

L’obiettivo è garantire a tutti i bambini e a chi li accudisce il diritto al cibo, all’acqua, alla salute e all’educazione.

“Siamo contentissimi di aver intrapreso questo nuovo impegno – commenta la neo coordinatrice del Comitato Rosa Piecoro – il nostro impegno vuole essere destinato a una causa umanitaria ben precisa in grado di rispondere alle emergenze delle zona di guerra o di disastro con un supporto reale a mamme e bambini”.

L’uovo di cioccolato può essere non solo un momento di dolcezza, ma anche di aiuto a chi nelle guerre paga il conto più alto in termini di vita e crescita: i bambini.

Gli stand saranno anche un momento di incontro e di conoscenza per tutti quelli che vogliano operare nel campo umanitario come volontari.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi