Campania EVIDENZA Nocera Inferiore Politica Salerno

Amministrative Nocera Inferiore: Luisa Gagliardi sostenuta dal movimento Legalità e Trasparenza

Amministrative

In Piazza dei Santi l’intervento pubblico di Luisa Gagliardi sostenuta dal movimento Legalità e Trasparenza in vista delle prossime amministrative.

La campagna elettorale a Nocera Inferiore entra sempre più nel vivo. In Piazza dei Santi, quartiere Arenula, l’incontro ha visto protagonista il candidato sindaco Luisa Gagliardi, sostenuta dal movimento Legalità e Trasparenza.

“Prima di essere candidato a sindaco sono una psicoterapeuta – così esordisce Gagliardi – e da anni mi occupo del terzo settore e del sociale. Già da un po’ di tempo facevo parte del movimento Legalità e Trasparenza, un’associazione che è a tutela dei diritti dei cittadini, e mi occupavo di fornire assistenza psicologica, psicoterapia alle persone che vivono situazioni di svantaggio. La mia vita professionale e associativa mi hanno spinto a scendere in campo politicamente, perché molte risposte si possono dare solo attraverso le istituzioni”.

Riguardo alla tematica che negli ultimi giorni sta tenendo banco in città, circa l’affissione selvaggia di manifesti e volantini elettorali, dando vita a una vera e propria battaglia, eclissando quelle che sono tematiche ben più importanti, l’esponete di Legalità e Trasparenza ha così commentato: “Il modo più logico sarebbe quello d’intensificare i controlli in modo da arginareil problema. Ci sarebbe da capire se l’amministrazione uscente abbia o meno interesse ad attuare questo tipo di controllo. Io credo che i cittadini nocerini non siano degli sprovveduti. Ovviamente coloro che si danno a questa affissione convulsiva hanno l’obiettivo più di persuadere che di informare”.

Le problematiche da affrontare e da porre rimedio. Viabilità.

«Parlando di viabilità, ho sentito le proposte di altri candidati e ognuno propone una soluzione, che secondo il mio parere sono fattibili. Ma il punto è che non ritengo che attraverso il potenziamento o realizzazione di un parcheggio o l’inversione di un senso di marcia si possa risolvere il problema traffico a Nocera Inferiore. Vanno fatti partire contemporaneamente più progetti”.

“Il primo – spiega la candidata –  è sicuramente l’individuazione di nuove aree per costruire parcheggi e di potenziare quelli già esistenti ma anche dare a spazio a soluzioni innovative che possano portare la città verso il futuro. E’ inammissibile che a Nocera Inferiore, nel 2017, non ci siano ancora delle piste ciclabili o che non ci siano le colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Un nocerino che volesse acquistare un’auto di questo tipo dovrebbe poi arrivare a Salerno per poterla ricaricare. Esistono, inoltre, dei fondi comunitari che noi, richiedendoli, possiamo mettere a disposizioni della cittadinanza per l’acquisto di bici a pedalata assistita; ne hanno beneficiato già tanti comuni italiani”.

“Il problema principale – continua Gagliardi – che ritengo causa più del 40% del traffico nocerino, è la barriera autostradale.  Innanzitutto mi dovete dire in quale città italiana  si esce dall’autostrada e ci si trova in centro. Si parla di costruire una mega rotatoria e penso che il problema non lo risolverà. Quindi una possibile soluzione potrebbe risultare il dislocamento della barriera, che si potrebbe realizzare se si risolvesse il problema delle case a Monte Vescovado, cioè spostare tutte le abitazioni in quello stabile ormai dismesso che andrebbe ripristinato e portato a termine. Spostando, quindi, gli abitanti in quel grande padiglione abbandonato, abbattendo le abitazioni ormai vecchie e fatiscenti realizzando lì ingresso e uscita autostradale per i nocerini. Mentre nel punto dove è localizzata attualmente  l’entrata e l’uscita autostradale sarà utilizzata per i cittadini che si spostano verso Pagani”.

Servizi sociali. Potenziamento del Terzo Settore

“Il punto che mi sta più a cuore, come ho detto, è il sociale e il terzo settore.  Spesso ci si lamenta che non ci siano fondi per realizzare progetti. Sul nostro territorio ci sono tantissime associazioni di volontariato che realizzano e operano progetti, ma non lavorano in sinergia. Sarà mio obiettivo quello di adibire uno stabile della città a Casa delle Associazioni, per far partire una serie di progetti integrati. Inoltre, lavorerò per  la realizzazione del CREED (Centro Risorse Educative e Didattiche) che esiste in altri comuni italiani e che permetterà questa famosa collaborazione tra scuola e comune. Il centro diventerà polo culturale e formativo della città. In più dedicherò la mia attenzione per l’assistenza specialistica scolastica per bambini autistici e l’istituzione all’interno del comune di un ufficio che si occupi del reperimento di fondi comunitari».

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi