Campania EVIDENZA Nocera Inferiore Politica Salerno

Amministrative Nocera Inferiore: D’Acunzi in corsa col centrodestra

Amministrative

Nella serata di ieri, il candidato sindaco D’Acunzi ha inaugurato la sua campagna elettorale per le prossime amministrative. Presente il centrodestra dell’agro.

Con l’inaugurazione del comitato elettorale, Pasquale D’Acunzi apre la sua campagna elettorale in vista delle prossime elezioni amministrative, nel cuore del centro di Nocera Inferiore. Presenti alla serata inaugurale, diversi esponenti della coalizione di centrodestra. Per Fratelli D’Italia, Edmondo Cirielli; il coordinatore regionale Antonio Iannone e il coordinatore provinciale Imma Vietri. Presente anche il coordinatore cittadino di Forza Italia, Antonio Roscia.

«Dall’annuncio della candidatura ad oggi non è cambiato nulla – così esordisce D’Acunzi – La volontà di scendere in campo, dopo aver meditato questa discesa, con la voglia di ascoltare e non solo di parlare. Ascoltare i cittadini, ascoltare la Città e di capire i suoi desideri, piuttosto che registrare le sanzioni e i divieti. Una campagna elettorale dove ascolterò i cittadini, andrò in tour sui territori a differenza di qualcuno che pensa che non lo faremo. Penso che sia giusto parlare con la gente e ascoltarli, ricevendo tutti i suggerimenti».

Le linee guida della candidatura

«La linea guida che seguirò – dichiara D’Acunzi – sarà quella di elevare il tasso di qualità della vita di Nocera Inferiore. Ci sono delle priorità come il non accettare la ghettizzazione delle periferie. Anche il centro cittadino sta diventando una periferia. Abbiamo delle aree vicine al centro, come Vescovado, rione Gelsi o Arenula che stanno diventando esse stesse periferie. Innanzitutto priorità sarà data per la riqualificazione e la definitiva risoluzione di Vescovado».

Non mancano parole rivolte al quotidiano: «Altra cosa importante è quella di attenzionare il mondo dell’impresa, aumentando la possibilità di aumentare il reddito pro capite e, aumentando le opportunità, evitiamo che tanti giovani vadano via da Nocera. Più che ragionare sugli emigrati, ragioniamo sugli emigranti nocerini che vanno via».

Altro tema toccato dal candidato D’Acunzi è la vivibilità della città, ponendo l’attenzione sull’ambiente e viabilità. «Bisogna dare priorità all’ambiente. Significa qualità dell’aria, significa dare ai cittadini infrastrutture primarie come le fognature. Abbiamo ancora territori pedemontani che non sono in sicurezza. Serve aprire un tavolo con  la Gori, che non può pretendere da Nocera di avere solo i soldi che i cittadini pagano per l’acqua, ma deve realizzare le opere che sono di suo dovere. Metterò mano alla problematica numero uno della Città, ossia quella del traffico, della viabilità e delle aree parcheggio, perché questo rende la Città disumana e invivibile. Altro che dire che la Città è cambiata ed è vivibile».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi