Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA video

Ambiente, il Sindaco Servalli striglia la Polizia locale. Novità sulla raccolta rifiuti.

Il Sindaco tira le orecchie al settore ambiente della Polizia Locale. Se non proprio rimandati a settembre, poco ci manca. Il Primo cittadino metelliano in più occasioni aveva ribadito che la Città era sporca e si sarebbe dovuto fare di più.

Regolato il registro con Metellia con la conferma di Giovanni Muoio prima e l’implementazione dei freschi arrivi dal Consorzio di Bacino, si è passati alla stretta sui controlli. Una decina le multe contestate, in tre giorni, ad altrettanti cittadini colti in flagranza a smaltire in modi e tempi non consentiti. E su questo Servalli ha potuto fare leva. Perché gli Ispettori ambientali hanno potuto e lo stesso settore della Polizia locale no? Insomma, qualcosa dovrà essere rimesso a regime. Pochi agenti? Pochi mezzi? Questo non è dato sapere. La pizzicata dal vertice politico però è arrivata.

Novità in arrivo a Palazzo di Città. Nuovo ingresso dirigenziale che riguarderà proprio il settore ambiente e riorganizzazione per la polizia municipale con nuovo comandante.

Tornando alla conferenza stampa, la Metellia ha comunicato l’allargamento del porta a porta spinto. Coinvolte: via Mandoli, Traversa Mandoli, completamento di Viale Marconi, Corso Palatucci, Traversa di Corso Palatucci (ex casa Apicella), via Matteo Della Corte, Via Martiri della Resistenza, Via Martiri della Libertà, Via Castaldi, Via Gentile, Via Papa Giovanni XXIII (civici da 2 a 8), Via Virno (da civico 44 a 48), traversa Via Virno (civico da 33 a 49). Traversa Talamo (da 33 a 49) e Via Gaudiosi (da 18 a 29).

Infine, il presidente Giovanni Muoio e il coordinatore Salvatore Adinolfi hanno annunciato di buone nuove sulla raccolta RAEE, ovvero i prodotti elettronici, frigoriferi, monitor, televisori, pc, insomma tutti gli elettrodomestici che si rompono e buttiamo in strada.

A Sant’Anna poi saranno introdotti dei cassonetti per ciascuna tipologia di rifiuto. Su questo aspetto, il Sindaco Servalli ha risposto all’ex Galdi: “Abbiamo scelto questa strada perchè possiamo realizzare il porta a porta a spinto quando si hanno abitazioni e centri urbani raccolti, non disseminati. Quello che dice Galdi è ridicolo”. Per l’ex Sindaco la questione ricade sempre sulla gestione politico-amministrativa, spesso insoddisfacente e lenta.

Al di là della politica, per i cittadini di Sant’Anna sarà una bella sfida per civiltà dando una lezione alla minoranza silenziosa che vile abbandona rifiuti e munnezza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi