Cultura e Spettacolo

Amalfi, la 61° Regata storica mai così bella con Madalina Ghenea

Il fascino intramontabile della Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane incontra la classe e la bellezza di Madalina Ghenea, madrina d’eccezione della 61a edizione dell’evento rievocativo-sportivo che vede protagoniste le città di Amalfi, Genova, Pisa e Venezia, in programma ad Amalfi (SA) domenica prossima, 12 giugno 2016.

La modella e attrice rumena, pronta allo sbarco nella Divina Costiera grazie al supporto di Volkswagen e Pasta Antonio Amato, torna in Italia dopo la fortunata esperienza a Sanremo 2016 e fresca di red carpet al Festival del Cinema di Cannes dove fu applaudita già nel 2015 in Youth – La Giovinezza, di Paolo Sorrentino. A lei il compito di accogliere l’equipaggio che si aggiudicherà domenica pomeriggio la sfida tra i Galeoni delle Quattro Repubbliche Marinare alla conquista dell’ambito trofeo in oro e argento, realizzato dalla Scuola Orafa Fiorentina, raffigurante un galeone a remi sorretto da 4 ippocampi e che viene religiosamente conservato dalla città vincitrice per un anno. Amalfi, Genova, Pisa e Venezia rinverdiscono i fasti della propria potenza politica e commerciale contendendosi una gara, riconosciuta dalla Federazione Italiana Canottaggio sedile fisso, che si svolge su imbarcazioni in vetroresina realizzate su disegni del XII secolo e sulle quali campeggiano le evocative polene che distinguono, insieme ai colori dominanti tratti dalle proprie bandiere Repubblicane (Azzurro per Amalfi, Bianco per Genova, Rosso per Pisa e Verde per Venezia), i team in acqua.

L’edizione 2016 è la sedicesima che si svolge in Costiera, su un campo di regata lungo 2.000 metri in linea che va dal Capo di Vettica alla Marina Grande di Amalfi, l’unico in mare aperto tra le quattro location della manifestazione. Otto vogatori, un timoniere e almeno due riserve compongono ciascun equipaggio, ma a completare i team repubblicani si aggiungono gli atleti impegnati nella Gara dei Gozzi che anticipa il Palio Remiero ed è fondamentale per definire l’assegnazione delle corsie.

foto Massimo Pica
foto Massimo Pica
La rosa delle Repubbliche raccoglie il meglio della tradizione canottistica italiana, pur fondendo giovani promesse e appassionati veterani che gareggiano al fianco di campioni iridati e olimpici, nello spirito sportivo e di unione che caratterizza l’evento. Sono ben 14 gli atleti della Nazionale Italiana Canottaggio che si ritroveranno nelle acque amalfitane. Tra loro anche quattro membri dell’Otto Azzurro che ha sfiorato la Qualificazione a Rio 2016, che però questa volta ‘incrociano’ i remi da rivali: Luca Agamennoni, tre volte alle Olimpiadi e qui in gara con Pisa, sfida infatti i compagni Fabio Infimo, Mario Paonessa ed Enrico D’Aniello, insieme sul Galeone di Amalfi. A un passo dalle Olimpiadi si sono purtroppo fermati anche Paolo Perino, che ha tentato la qualificazione nel Singolo Maschile e qui a disposizione dell’equipaggio di Genova, e Francesco Cardaioli, Nazionale del Quattro di coppia Senior, in gara sul Galeone di Venezia.

Proprio la Serenissima, che detiene il record con le sue 33 vittorie, ha confermato tutto l’equipaggio del Galeone 2015, annoverando, oltre a Cardaioli, anche l’azzurro Francesco Rigon. Completano la squadra il capovoga Gherardo Gamba, fresco Argento al Remoergometro Master ai Campionati Italiani Indoor Rowing, Davide Stefanile, già nazionale Juniores, Michele Ghezzo, due volte Campione d’Italia nel Quattro di coppia, Isoken Obayagbona, con i suoi due Bronzi consecutivi nel Doppio ai Campionati Italiani, e i veterani della Regata Jacopo e Mattia Colombi, tutti guidati dal timoniere Stefano Morosinato, otto volte finalista ai Campionati Italiani di canottaggio. Da sottolineare il ritorno del ‘senatore’ Jean Smerghetto, già Campione Universitario del Mondo, che gareggia nel Gozzo insieme a Nicola Zorzetto, Lorenzo Barbato, Mattia Zanin e al timoniere Vittorio Trani. A chiudere il team il vogatore Luca Tardivo, a disposizione del direttore tecnico e allenatore Stefano Zabotto, degli allenatori Mauro Serena e Alberto Vianello e del nostromo Maurizio Crosara.

Oltre al citato Agamennoni, PISA ritrova ai remi l’Azzurro Edoardo Margheri, con i suoi 10 Ori nei Campionati Italiani, il due volte campione italiano Simone Tonini e Alessio Melosi, Campione Italiano 2010 nel Due Coastal Rowing. New entry Francesco Meoni, Federico Ferroni e Luigi Mostardi, tutti già in gara ai Campionati italiani, Lorenzo Pagni, Campione d’Italia 2013 nel K1 Senior, e Gabriele Ciulli, timoniere di grande esperienza, già Bronzo nel Quattro Con ai Campionati Italiani 1994. A bordo del Gozzo, invece, Fabio Ferraro, Flavio Ricci, Davide Del Carratore, Fabio Marsigli e il timoniere Andrea Pellegrini. A disposizione dell’allenatore Massimiliano Landi e del nostromo Andrea Cini le riserve Andrea Califano, Alessio Lorenzini e Vito Saggese. Direttore sportivo Marco Dini.

Tre gli Azzurri, invece, nell’equipaggio di GENOVA, che conferma al Galeone Francesco Garibaldi, Oro nel Quattro Con Senior, mentre è la prima esperienza al Palio per Cesare Gabbia, Campione Mondiale Under 23 nel 2014. Hanno già fatto parte dell’equipaggio 2015 Enrico Perino, più volte Campione Italiano F.I.C. e F.I.C.S.F., e Nicolò Bo, di cui ricordiamo gli Ori conquistati nel Quattro di Coppia Senior e con l’Otto Under 23. Prima esperienza in galeone per Andrea Moretto, che ha partecipato a otto Campionati Italiani, Giovanni Solari, in agonistica dal 2004, Alex Solari della categoria Master/Senior, Davide Maggi, Under 23, che ha iniziato l’attività agonistica nel 2007 e per il timoniere Leonardo Boccuni, che vanta tra i suoi titoli un titolo mondiale. Resta a disposizione dell’allenatore Tullio Marino Bonfà il Nazionale Paolo Perino, che ha tentato la qualificazione a Rio 2016 nel Singolo Maschile: con lui in riserva Luca Raffo e Giorgio Calabria. Per la Regata dei Gozzi, invece, gareggiano Riccardo Altemani, Gian Battista Figari, Bruno Viviani, Juri Janko e il timoniere Lorenzo Caprile. Completano la rosa genovese il direttore tecnico Stefano Crovetto e il nostromo Giovanni Lastrico.

L’equipaggio di AMALFI conta ben cinque atleti Azzurri ai remi del proprio Galeone, ovvero Emanuele Liuzzi (che ha al suo attivo un titolo Mondiale), Luca Parlato (con due titoli iridati nel palmarès), Fabio Infimo (tre volte Campione Italiano nel Due Con), Mario Paonessa (già alle Olimpiadi di Londra 2012) e il timoniere Enrico D’Aniello (4 Ori Mondiali all’attivo). A completare l’equipaggio del Galeone i veterani Luigi Lucibello e Luigi Amendola, con Alberto Bellogrado e Luigi Proto, per un totale di sette atleti confermati dall’edizione 2015. Il team amalfitano annovera, inoltre, altri due Nazionali, Armando Dell’Aquila e Rosario Agrillo, in gara col Gozzo insieme a Vincenzo Bellogrado, Fabio Borgese e il timoniere Vittorio Pio Esposito. A disposizione del direttore tecnico Giuseppe Ingenito e dell’allenatore Francesco Noio restano Angelo Carrano, Alfonso Spada e Gianluca Langella; nello staff tecnico Angelo Ingenito, Giovanni Spada, Michele De Riso e Michele Laudano.

foto Massimo Pica
foto Massimo Pica
Il Palio è l’evento clou del ricco calendario di appuntamenti messo a punto dal Comitato cittadino di Regata, presieduto dal Sindaco di Amalfi Daniele Milano. Il fascino della Regata è anche negli appuntamenti preparatori che hanno luogo nella vicina cittadina di Atrani, da cui peraltro parte il Corteo Storico. Il piccolo borgo ospita sabato 11 giugno alle 18.00 il primo atto ufficiale dell’edizione 2016: il Gala degli Equipaggi e la presentazione alle Autorità, cui segue la Verifica delle Imbarcazioni, che devono rispettare le caratteristiche previste dal Regolamento, ovvero una lunghezza di 11,50 metri, una larghezza di 1,65 metri e non devono avere un peso inferiore ai 760 kg. Il suggestivo weekend all’insegna delle atmosfere medievali trova la sua consacrazione nell’imponente CORTEO STORICO che anticipa la regata, nel quale oltre 300 figuranti in abiti d’epoca raccontano quasi 500 anni di storia Medievale, ricostruendo alcuni dei momenti di maggior splendore delle quattro Repubbliche. Si va dalle nozze di Sergio III, primogenito del duca di Amalfi, con Maria, figlia del principe di Capua-Benevento, avvenute nel 1002, al ritorno a Genova del crociato Guglielmo Embriaco che nel 1101 portò con sé dalla Terrasanta il Sacro Catino usato da Gesù nell’Ultima Cena, passando per lo sbarco a Venezia di Caterina Cornaro, regina di Cipro che nel 1489 donò l’isola alla Serenissima diventandone “Figlia prediletta” e per la celebrazione di Pisa, che ripercorre i suoi fasti dal 1004 al 1284, anno che segnò il declino della Repubblica toscana.

Non mancano incontri pubblici e spettacoli live per accompagnare ‘tifosi’ e turisti, ospiti e cittadini, nel clima di festa che la Regata incarna fin dal 1956. Due i concerti gratuiti programmati in Piazza Municipio (ore 21.30). Sabato 11 giugno appuntamento con le “Canzoni da Camera” proposte da Gaetano Curreri, voce tra le più originali della musica italiana e leader degli Stadio, accompagnato dal Solis String Quartet, eclettico quartetto d’archi. Per la chiusura dell’evento, domenica 12, la raffinata proposta musicale unisce il pianoforte della stella internazionale del jazz Danilo Rea alla suggestiva voce dell’amalfitana Francesca Fusco. Il concerto sarà aperto dal talentuoso gruppo Oltre Project.

I turisti e gli appassionati che accorreranno in occasione dell’evento potranno inoltre tornare a visitare l’Antico Arsenale della Repubblica Marinara che ospita il Museo della Bussola e del Ducato marinaro, riaperto il 1 giugno rinnovato e arricchito da un nuovo spazio espositivo ribattezzato MAG -METAMORFOSI ART GALLERY dove è allestita (fino a settembre) la mostra “L’eterno amore. John Fitzgerald Kennedy e Marilyn Monroe visti da Andy Warhol”. Qui venerdì 10 giugno alle 18.30 è inoltre in programma la presentazione del libro di Alfonso Mignone “Nuovi studi sulla Tabula de Amalpha” (ed. Il Frangente) dedicato al codice del diritto della navigazione nel Mediterraneo in vigore fino al sec. XVI, custodito proprio nel museo cittadino. A completare il programma degli appuntamenti collaterali la Cerimonia di Gemellaggio tra le Anpas delle Repubbliche Marinare (sabato 11 alle ore 12 presso il Salone Morelli del Comune di Amalfi) e le Sfilate della Banda “Città di Minori” e degli Sbandieratori “Città Regia” (domenica 12). Si chiude con lo spettacolo di fuochi pirotecnici sul Lungomare di Amalfi.

In occasione del concerto di Curreri e della Regata, la compagnia marittima Tra.vel.mar. ha attivato diverse corse aggiuntive al quotidiano servizio della linea intercostiera. In particolare, per sabato 11 giugno è istituita da Salerno una corsa alle ore 20 in direzione Amalfi e una corsa alle ore 24 di ritorno da Amalfi a Salerno; speciali partenze anche alle 20.15 da Maiori e alle 20.30 da Minori verso Amalfi, con ritorno ai due comuni alle ore 24. Per domenica 12 giugno partenze speciali da Salerno in direzione Amalfi sono previste alle 14.10, alle 15.30 e alle 16.30, mentre il ritorno sarà garantito con corse ogni ora a partire dalle ore 20 fino alle 24. Ben 12 le corse che collegheranno Maiori-Minori-Amalfi.Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla Tra.vel.mar. al numero 089 872950, www.travelmar.it.

La Regata, che si svolge Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, sarà trasmessa in diretta domenica 12 giugno su Rai 2 (ore 18.05) e in live streaming sul portale Rai.tv. Media partner ufficiale della 61a edizione è Radio Kiss Kiss che racconterà a tutta Italia i momenti cult dell’evento realizzato con il supporto degli sponsor Pasta Antonio Amato e Volkswagen, sponsor tecnici Ferrarelle e NH Collection Hotels.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi