Attualità Cava de' Tirreni EVIDENZA

Alloggi popolari di Pregiato, muri rotti e fogne intasate

lared-alloggi popolari

Alloggi popolari tra muri che cedono e scarichi che perdono

Cava de’ Tirreni. Lavori in emergenza alle palazzine comunali di Pregiato: dopo il crollo di una parete nei garage a causa delle piogge, ci sono le tubature di scarico da sistemare. L’amministrazione ha garantito la riparazione entro una settimana, nel frattempo ai residenti non resta che aspettare e, nell’attesa, resistere col naso tappato ai cattivi odori della melma fuoriuscita dalle condotte rovinate.

Insomma, i problemi degli alloggi popolari di via Luigi Ferrara sembrano non voler proprio finire, e con l’ultima ondata di piogge i residenti sono di nuovo sul piede di guerre affinché, chi di competenza, si muova per risolvere in maniera definitiva il problema.

Una riparazione… da riparare

L’ultimo problema, in particolare, si trascina da ormai quasi tre settimane. Il forte vento di metà settembre aveva causato il cedimenti di un’intercapedine dei garage seminterrati del comparto A. Allertati dagli assegnatari degli alloggi, gli operai del comune provvidero immediatamente alla demolizione intera della parete per questioni di sicurezza ed evitare che si potessero verificare incidenti più gravi. Stando a quanto lamentano ora i residenti, però, il problema è sorto proprio nel momento in cui quegli stessi lavori hanno causato il conseguente danneggiamento dei tubi di scarico superficiali installati poco distante. Così con il ripetersi delle piogge nei giorni scorsi i garage, che già normalmente si allagavano di sola acqua piovana, sono diventati acquitrini ristagnanti di melma, escrementi e urina, con un conseguente cattivo odore dilagante in tutto il circondario.

Residenti sul piede di guerra

«Di male in peggio – denunciano i residenti degli alloggi popolari – siamo costretti a chiuderci dentro. Talmente è la puzza che non si possono aprire balconi e finestre, figurarsi immaginare di fare un semplice bucato. Poi ci sono i bambini che giocano e con quella melma nei garage si rischia anche di prendere malattie».

Le rassicurazioni da Palazzo di Città

Ma da Palazzo di Città non sono tardate ad arrivare le rassicurazioni: sia il vicesindaco con delega alla manutenzione, Nunzio Senatore, che il dirigente del ramo, l’ingegnere Antonino Attanasio, hanno garantito che si stanno espletando tutte le procedure di gara per poter affidare il lavoro di sistemazione sia del danno alle tubature che di quello alla parete e che, entro sette giorni, si provvederà alle dovute riparazioni. «È stata predisposta una perizia per i lavori di ripristino – fanno sapere dagli uffici – Siamo in causa con la ditta esecutrice. Ora si sta reperendo altra ditta e verificando la copertura finanziaria».

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi