Attualità Salute

Allarme listeria: richiamati lotti di insalata mista capricciosa

LISTERIA

Un nuovo richiamo dal commercio per rischio di contaminazione da Listeria è stato pubblicato sul sito del Ministero della Salute per due lotti dell’ “Insalata mista Capricciosa” a marchio FIRST e commercializzata dall’azienda L’Alco Grandi Magazzini spa, Brescia.

Dopo le verdure surgelate Freshona, i minestroni Findus e un lotto di mix di verdure surgelate a marchio Pinguin – il richiamo riguarda l’ “Insalata mista Capricciosa 150g’, lotti 15L6M255 e 16L6M255 con scadenza 22 e 23/01/2019 a marchio FIRST, prodotta da Facchini srl nell’azienda di Poncarale alla via Martiri Della Libertà n 23 di Brescia.

In via cautelativa, dunque, il Ministero della Salute, raccomanda di non consumare l’insalata con i numeri di lotto segnalati, a causa del focolaio europeo di listeriosi che dal 2015 ha causato 47 casi, di cui 9 fatali.

La listeriosi, spiega l’Istituto superiore di sanità, è un’infezione causata dal batterio Listeria monocytogenes, generalmente dovuta all’ingestione di cibo contaminato, e può assumere diverse forme cliniche, dalla gastroenterite acuta febbrile alla forma invasiva. Le donne in gravidanza di solito manifestano una sindrome simil-influenzale e le infezioni contratte in gravidanza possono comportare serie conseguenze sul feto. In adulti immuno-compromessi e anziani, la listeriosi può causare meningiti, encefaliti, gravi setticemie. Queste manifestazioni cliniche sono trattabili con antibiotici, ma la prognosi nei casi più gravi è spesso infausta.  L’incubazione media è di 3 settimane, ma può prolungarsi fino a 70 giorni.

In Italia, tuttavia, non c’è ad oggi una situazione di allarme poichè, come già assicurato dal ministro della Salute Giulia Grillo, nel nostro Paese ci sono “pochissime” partite di verdure surgelate a rischio.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi