Campania Cultura e Spettacolo eventi EVIDENZA

“Alla tavola della Principessa Costanza”, Enzo D’Arco nuovo direttore artistico

Giovedì 8 agosto conferenza stampa di presentazione della XXVI edizione

A Teggiano fervono i preparativi per la 26^ edizione de “Alla Tavola della Principessa Costanza”, la Festa Medievale regina dell’estate organizzata dalla Pro Loco Teggiano, in programma l’11, 12 e 13 agosto.

In queste ore l’intera comunità è coinvolta nelle prove, che hanno per scenario diverse location nello splendido centro storico della Città d’Arte del Vallo di Diano. Come sempre gli indaffaratissimi membri della Pro Loco Teggiano sono impegnati a curare tutti i dettagli della Macchina del Tempo che, a partire da domenica prossima, si appresta per tre giorni a riportare indietro di oltre 500 anni le lancette degli orologi. Un contesto che si adatta perfettamente all’importante annuncio del presidente Biagio Matera, che ufficializza il nome del nuovo direttore artistico della kermesse: si tratta del noto regista, attore e sceneggiatore Enzo D’Arco.

“Abbiamo scelto Enzo D’Arco -spiega Biagio Matera- per le sue qualità artistiche e professionali, requisiti d’eccellenza che abbiamo sempre apprezzato, arricchiti dal valore aggiunto di essere un grande talento espresso dal nostro territorio”. Alla Tavola della Principessa Costanza ha superato ormai i confini regionali ed è una kermesse di respiro nazionale, ma non rinuncia alle sue radici e quindi ad essere, prima di tutto, una manifestazione territoriale. “In base a queste e altre valutazioni -conferma il presidente della Pro Loco Teggiano- la scelta di affidare la direzione artistica ad Enzo D’Arco ci è sembrata la più naturale e coerente. È un’altra delle novità importanti di questa 26^ edizione, ed altre ancora le sveleremo a breve”.

“La kermesse dedicata alla Principessa Costanza è un centro di gravità che attrae tutti e tutto -sottolinea Enzo D’Arco- e non poteva che attrarre anche me. Per questo ringrazio il presidente Biagio Matera e tutti i membri della Pro Loco, una squadra che lavora così bene e da tanti anni che probabilmente, dopo 26 edizioni, non avrebbe nemmeno bisogno di un direttore artistico”. D’Arco ha le idee chiare su quali saranno gli obiettivi principali da perseguire: “Il mio primo compito -evidenzia- sarà quello di salvaguardare tutto quello che di buono è stato fatto in questi anni. Poi proveremo anche ad introdurre delle novità, per rinfrescare una tradizione così bella ed importante. Ovviamente non le sveliamo ancora: invitiamo invece tutti quanti a venire a Teggiano l’11, 12 e 13 agosto”.

laRed TV





Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi