Campania Cultura e Spettacolo EVIDENZA Napoli

Agli Scavi di Pompei, crollano le barriere architettoniche

Anche persone affette da disabilità hanno il diritto di toccare con mano e di vivere con i loro occhi il patrimonio artistico del nostro paese. Però questo non risulta possibile, poiché molte strutture museali, non sono accessibili per i nostri concittadini disabili.

In Campania però c’è un’ eccezione, difatti ieri ufficialmente agli Scavi di Pompei, sono crollate le barriere architettoniche. Con la presenza del Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini, si è inaugurato il percorso per disabili più lungo d’Italia e tra i primi al mondo, che si snoda lungo 3 km, da Piazza Anfiteatro fino a Porta Marina.

Il percorso consentirà alle persone con difficoltà motorie di visitare l’area archeologica nella maniera più completa e agevole possibile, con accesso ai luoghi e agli edifici più significativi. Previsto anche un braccialetto elettronico per i visitatori non vedenti, che permetterà di ricevere informazioni audio lungo l’itinerario delle Domus.

Gli interventi di integrazione, in alcuni tratti, rispondono a esigenze funzionali di fruizione eseguite nel pieno rispetto dei principi di restauro in aree archeologiche.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi