Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Addio alla regina del cinema italiano”: muore l’attrice italiana Monica Vitti

“Addio a Monica Vitti, la regina del cinema italiano. Oggi è un giorno davvero triste, la morte di un grande artista e di un grande italiano”, ha scritto il ministro in una nota.

Sguardo malinconico, voce ipnotica e ipnotica e una ciocca di capelli immortale: Monica Vitti incarna perfettamente i tormentati personaggi della “tetralogia della relatività”: L’Avventura (1960), La Nuit (1961), L’Eclipse (1962) , e Le Désert Rouge (1964). ), quattro film hanno portato Antonioni nel pantheon del cinema mondiale, mentre l’attrice trentenne ha guadagnato fama internazionale.

In un’intervista del 1982 alla televisione italiana, l’attrice ha riconosciuto che “ho avuto l’opportunità di iniziare la mia vita con un uomo di grande talento”, ma anche “spirituale, pieno di vita ed entusiasmo”.

Nata a Roma il 3 novembre 1931, Monica Vitti si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica nel 1953, iniziando dapprima la carriera teatrale, dove già brillava il suo talento comico, uno dei suoi marchi di fabbrica.

In ruoli secondari nel cinema comico fu notato da Michelangelo Antonioni, con il quale instaurò subito un rapporto artistico ed emotivo. Così interpreta successivamente la tormentata Claudia in L’Aventura, la seducente Valentina in La Nuit, la misteriosa Vittoria in L’Clipes e la nevrotica Guiliana in Desert Rouge.

Dopo il suo tempo con Antonioni, è diventata una delle protagoniste della commedia italiana, dove si è opposta a controparti maschili di talento come Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassmann o Nino Manfredi. Brilla in particolare nel film di successo di Mario Monicelli “La ragazza con la pistola” (1968), dove interpreta Assunta, una siciliana che insegue un uomo che ha “disonorato” la Scozia.

READ  le paradox du pass sanitaire italiano

Compagna di Antonioni dal 1957 al 1967, ha sposato il regista e direttore della fotografia Roberto Russo nel 1995 dopo 20 anni insieme. Nel 2011 Roberto Russo annunciò che Monica Vitti soffriva di Alzheimer da quasi 15 anni.

L’attrice ha vinto numerosi premi nella sua carriera, tra cui cinque David di Donatello (Cesari italiani), tra cui un Leone d’Oro a Venezia alla carriera e un Orso d’argento a Berlino.