Campania Cronaca Salerno

Acqua “rubata”. Controlli dei Carabinieri Forestali

Carabinieri Forestali

In un periodo di siccità lungo e difficile come l’estate appena trascorsa, l’acqua è diventato ancor di più bene appetibile anche per illeciti. Per questo motivo i Carabinieri Forestali del Gruppo di Salerno hanno condotto controlli nelle aree rurali di diversi comuni della provincia salernitana. 74 i controlli effettuati.

Dai controlli, i militari sono riusciti ad accertare diversi prelievi di acqua in assenza della prevista licenza o concessione e lavori di movimento terra per la realizzazione di pozzi non autorizzati. Inoltre, sono state elevate sanzioni amministrative per 1.500 euro e segnalati gli autori degli illeciti.

Si tratta in prevalenza di prelievi di acqua ad uso irriguo a profondità medie di pochi metri (6/7), che costituiscono comunque nocumento per lo sfruttamento delle falde perché, trattandosi di captazioni non autorizzate, non consentono il monitoraggio e il controllo del deflusso minimo vitale, quantità di acqua in grado di garantire la naturale integrità ecologica di qualsiasi corso d’acqua e quindi limite minimo oltre il quale non si deve prelevare.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi