Agosto 15, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Accordo Netflix x Microsoft: l’analista discute l’acquisizione della piattaforma SVOD | Xbox Uno

Potresti non averlo perso nel feed delle notizie tecnologiche: Microsoft ha appena annunciato un’alleanza strategica con Netflix per sviluppare un nuovo tipo di abbonamento consumer, inclusa la pubblicità. Redmond Corporation supervisiona la piattaforma che trasmetterà questi annunci futuri. Secondo l’analista Laura Martin, questo accordo maschererà un riavvicinamento più ambizioso.

Acquisizione all’orizzonte?

Era il 13 luglio. Satya Nadella ha notato sul suo account Twitter che Netflix ha scelto “Microsoft come sua tecnologia aziendale e partner pubblicitario”. SVOD ha realizzato questa fusione con l’obiettivo di sviluppare un’interfaccia completamente nuova che consentirebbe agli inserzionisti di entrare nel cuore del catalogo Netflix.

Dietro questa manovra, c’è una nota: Netflix ha lottato per mantenere i suoi abbonati poiché i prezzi sono aumentati nel corso degli anni e la concorrenza, con piattaforme come Disney+, Paramount+ o Hulu, erodendo la quota di mercato. L’esclusività non è più un argomento sufficiente, Netflix sta attaccando e vuole lanciare un abbonamento a un prezzo inferiore, basato sugli annunci.

“Se desideri l’opzione senza pubblicità, sarà sempre possibile. Se preferisci pagare meno ed essere tollerante nei confronti degli annunci, ci sarà un’offerta anche per te”, ha affermato Reed Hastings, CEO di Netflix. La piattaforma, infatti, non è in grado di gestire da sola questo cruciale punto di svolta e ha scelto una fusione commerciale con Microsoft per svilupparla. Secondo l’analista Laura Martin, questo non è lo scopo principale di questo accordo.

READ  Con Pikmin Bloom, Nintendo ti farà amare camminare

La signora Martin, specializzata in mosse finanziarie per la piattaforma, afferma che alla fine “Netflix potrebbe essere alla ricerca di una via d’uscita”. Exit significa “riacquistare” secondo un analista di Needham che ha intervistato Yahoo Finance. Secondo lei, il fatto che Microsoft, che è in qualche modo nuova nel campo della pubblicità, sia stata scelta, è una scelta strabiliante e sarebbe destinata a essere supervisionata da Redmond, prima di una potenziale acquisizione.

Netflix sta cercando di avvicinarsi a Microsoft con la speranza che dopo che Microsoft avrà assorbito la sua acquisizione di Activision, si capovolgerà e alla fine acquisterà Netflix. Tre mesi fa, durante la teleconferenza sugli utili, Netflix ha annunciato il suo ingresso nel settore pubblicitario, ma non ha nominato un direttore delle vendite pubblicitarie. L’idea che nessuno nell’Impero sia un esperto di pubblicità, quando sceglie un partner pubblicitario per la parte tecnologica, è fare le cose al contrario.

Quindi Laura Martin non sembra credere in una fusione con l’obiettivo di sviluppare Netflix, anche se uno dei suoi dirigenti ha dichiarato in un comunicato stampa Microsoft che, nonostante l’accordo, “è ancora agli inizi e c’è ancora molto da fare”. Da questo punto di vista, questa partnership non sembra fattibile come lo è ora e potrebbe infatti richiedere l’acquisizione da parte di Microsoft della piattaforma SVOD, poiché le due società sono sempre state vicine.

Se Documentario Xbox – Gioca Gli piace anche ricordare che senza Xbox 360, Netflix potrebbe non aver avuto il successo che conosciamo da diversi anni. In mezzo al cambiamento, la società di noleggio di film ha scelto Xbox come partner preferito, prima che Microsoft ne prendesse ispirazione per svilupparlo. Xbox Game Pass. Pertanto, riacquistare l’uno dall’altro sarebbe una decisione coerente tra due vecchi collaboratori che possono trarre profitto da tutto.

READ  La perseveranza si imbatté in una strana struttura che giaceva a terra