Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Accoltellamento e disagio su Francia 2: un editorialista scherza sull’attacco del Nizza e viene tagliato dritto dal canale

Questo lunedì 5 settembre non sarà di certo tra i momenti migliori della carriera di Alexandra Bizagali.

Tutto ha inizio quando quest’ultimo presenta la sua prima colonna in Télématin. Il suo teleprompter si rompe per primo e sembra instabile a causa di questo problema tecnico, il comico balbetta e ha difficoltà a trovare le sue parole. Fortunatamente per lei, il dispositivo è presto tornato operativo.

Tuttavia, i suoi inizi da incubo non finiscono qui.

Alexandra Bizagali ha infatti deciso di affrontare un tema delicato nella sua premiere: l’attentato di Nizza, che ha ucciso 86 persone il 14 luglio 2016, e il suo processo è appena iniziato lunedì.

Inizia: “Mohamed Lahouaiej Bouhlel, nessuno sforzo nel pronunciare il suo nome. Allo stesso tempo, ha fatto qualche sforzo per rispettare il codice della strada? Non credo”. “Sono qui per cercare di difenderlo”, ha dichiarato il comico, che poi dipinge un ritratto del terrorista:

“Amante della salsa e del bodybuilding, perdonami, ma assomiglia così tanto al mio ragazzo perfetto, sembriamo Ricky Martin della Costa Azzurra, lo stiamo convalidando”, scherza. “Era anche un marito molto violento, ossessionato dal sesso e amante degli animali. Un marito molto violento: forse lo stava cercando? Assente dalla cucina, o peggio, con la sua opinione. Il sesso è un’ossessione per tutti i suoi hobby. Ci sono molti che guardano Télématin. Zoophile, allo stesso tempo a Nizza, ci sono solo vecchie e chihuahua. È nostro diritto mandare qualcuno con i denti “, morde. Continua: “Un grande fan di Osama bin Laden e Salah Abdel Salam, che stanno intimidendo ciò che Nadal e Federer fanno nel tennis”.

Di fronte a questa sequenza imbarazzante, France 2 ha preso la decisione di boicottarlo e lanciare pubblicità, prima ancora che potesse finire la sua rubrica.

READ  La vita non mi fa desiderare: i tristi segreti di Alain Delon

Tornando in onda, Alexandra Pizzagali ha detto: “Concluderò questa prima colonna, con un tono di prima classe, rivolgendomi alle vittime e alle loro famiglie, siamo con voi nel corpo e nello spirito. Meritate di essere ascoltate”.