Dicembre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Abbiamo raggiunto il punto di rottura del nostro sistema sanitario”

La dottoressa Melissa Ringer, medico di emergenza del Charles Lemoyne Hospital di Longueuil, ha affermato che la situazione per l’86enne che ha dovuto aspettare più di un’ora nel garage dell’ospedale sarebbe “generalizzata”.

“Questa situazione preoccupante e preoccupante è presente in tutti i pronto soccorso del Quebec”, spiega il dottor Ringer. “Il sistema è molto malato.”

Secondo il medico di emergenza i giorni passano e sono gli stessi per gli operatori sanitari.

“Stiamo assistendo giorno dopo giorno a una grave carenza di personale e quindi sta influenzando l’assistenza ai pazienti”, ha affermato.

Il medico del pronto soccorso ha spiegato che lunedì sera 85 pazienti erano in attesa di ricevere cure, di cui più di una dozzina che necessitavano di cure immediate.

“Dato che non siamo in grado di prendersi cura di questi pazienti, ci sono persone le cui condizioni si deterioreranno e ci sono persone da cui scapperemo”, spiega. “Anche se vogliamo lavorare più velocemente, fornire cure migliori, è un problema così grande che non possiamo”.

Il dottor Ringer spiega che il mantenimento dei caregiver sta diventando sempre più difficile.

“Mantenere le persone nel sistema sanitario in questo momento è molto difficile perché le loro condizioni di lavoro sono orribili”, spiega. C’è anche un inasprimento dei loro turni. Li esauriamo, li perdiamo e spesso non tornano.

Il dottor Ringer crede che il sistema sanitario sia sull’orlo del collasso. E la priorità del governo.

“Tutto questo è una riforma che deve essere fatta per pensare alla capacità di trattare gli esseri umani come esseri umani”, afferma il dottor Ringer.