Cava de' Tirreni Lavoro

Emergenza Covid-19, a Cava de’ Tirreni tavolo permanente su commercio e artigianato

Cava de’ Tirreni: prima riunione del tavolo tecnico permanente, voluto dall’Amministrazione Servalli, per affrontare le problematiche connesse al mondo del commercio e dell’artigianato, per la grave crisi dovuta all’emergenza sanitaria del Covid-19.

            Erano presenti il Sindaco Vincenzo Servalli, gli Assessori Annetta Altobello (Attività produttive) e Adolfo Salsano (Bilancio), i Presidenti delle Associazioni di Categoria, Aldo Trezza (Confesercenti), Luigi Trotta (Confcommercio), Tony Sorrentino e Lucio Ronca (CNA).

            L’Amministrazione Servalli ha accolto le proposte che sono venute dal tavolo di confronto e che riguardano:

–           l’esonero totale della Tosap (Tassa Occupazione Suolo Pubblico) per tutti coloro che hanno subito la chiusura forzata delle attività;

–          il rinvio delle prossime scadenze relative alla Tari, in attesa di un intervento più organico di riduzione del pagamento della tassazione, non appena ci saranno maggiori elementi di valutazione anche in riferimento alle prossime misure contenute nel decreto ex Aprile del Governo;

–          l’allargamento della sanificazione anche alle attività no food, con una consistente agevolazione economica e con il rilascio delle relative certificazioni, così come proposto dall’Azienda Sae che sta operando sul territorio per le attività di ristorazione, pasticceria e bar;

–          modalità di recupero delle mensilità degli abbonamenti sosta per gli utenti commerciali le cui attività sono state chiuse. È stato concordato anche un intervento concertato tra Amministrazione comunale e Associazioni di categoria con l’Associazione dei Proprietari di immobili, per valutare possibili benefici fiscali da parte dei locatori da far valere sui conduttori con una riduzione dei canoni d’affitto, anche attraverso una proposta condivisa da avanzare alla Regione ed al Governo.

“E’ stata una riunione molto importante – afferma il Sindaco Vincenzo Servalli – con coloro che sono gli interlocutori dell’Amministrazione per quanto riguarda il mondo del commercio e  dell’artigianato, nella quale abbiamo condiviso le linee di azione per il massimo sostegno possibile alle attività produttive del nostro territorio, ben sapendo che il mondo del commercio soprattutto e dell’artigianato è stato duramente colpito da questa pandemia”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi