Agro Nocerino Cultura e Spettacolo

A Castel San Giorgio rinasce il borgo antico per la Festa della Liberazione

Liberazione

In occasione del 25 aprile,giornata in ricordo della Liberazione, il borgo di Vicolo Casa Izzo, centro storico della comunità sangiorgese, farà un tuffo nel passato grazie alla manifestazione organizzata dall’Amministrazione comunale e dall’Assessore alle Pari Opportunità – Politiche giovanili.

Per commemorare il 73° anniversario della Festa della Liberazione, numerose le iniziative programmate a Castel San Giorgio, frutto del lavoro di sinergia tra Amministrazione comunale e comunità cittadina. La mattina sarà dedicata alla celebrazione istituzionale, con il rituale dell’alzabandiera e la deposizione di una corona di alloro sulla lapide marmorea dei Caduti di Guerra da parte della sindaca Paola Lanzara.

Più informale il pomeriggio, nel corso del quale sono previste una mostra fotografica con scatti forniti dall’archivio di Gennaro Cibelli, da sempre appassionato della storia del paese.

Si apriranno, a seguire, i “Portoni della Memoria”. Le abitazioni dei cittadini del posto, opportunamente allestite, faranno da sfondo ad un museo all’aperto con oggettistica e motocicli risalenti all’epoca del primo Novecento. A concludere la giornata, una rappresentazione teatrale dei giovani attori dell’Oratorio – Circolo ANSPI San Giorgio Martire che, per la regia di Vincenzo Mazzariello, daranno vita ad un momento quotidiano del periodo bellico, intitolato “Finalmente la Liberazione”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi