Cava de' Tirreni Politica Salerno

Cava de’ Tirreni: consiglio comunale, Metellia, Fab lab e Traforo tra gli argomenti

la red - Abbattimenti

Possiamo prevedere sedie piene lato pubblico questa volta al consiglio comunale? Lo scopriremo mercoledì alle ore 15.00 quando l’assise consiliare tornerà a riunirsi a Palazzo di Città.
A dare un’occhiata ai punti all’ordine del giorno della convocazione in sessione straordinaria del consiglio comunale non ci si può che aspettare il pubblico delle grandi occasioni, naturalmente impegni lavorativi permettendo.

Tra i temi di discussione, infatti, rientrano molti degli argomenti che rimbalzano di bocca in bocca in Città.
Scorrendo il foglio della convocazione, al punto 6 già si potrebbero scaldare gli animi con la richiesta di provvedimento di ripiano di un debito fuori bilancio di circa 10 mila euro. A seguire, l’assise sarà chiamata a trattare la destinazione della rinnovata struttura dell’ex mercato coperto di Viale Crispi, inaugurata lo scorso 3 giugno ed ancora in attesa di ritornare a nuova vita con il bando di gara per la realizzazione e gestione di un centro per l’artigianato digitale.

Se gli animi a questo punto non si saranno infiammati, di certo il clima si riscalderà sul confronto sulla realizzazione di un traforo tra Cava e Maiori, annunciato dall’Amministrazione Servalli circa un mese fa come un’opera da lasciare ai posteri e motivo per il quale i consiglieri di opposizione hanno fatto richiesta di convocazione del consiglio comunale. Di certo, inoltre, non lascerà indifferenti il punto 10 all’ordine del giorno, l’assunzione di lavoratori interinali presso le Società controllate del Comune. Il dibattito si prevede si sposti su Ausino e già l’argomento aveva acceso gli animi riguardo la trasparenza sull’iter da seguire per i colloqui inerenti ai profili richiesti. Di certo ne sapremo di più seguendo gli approfondimenti dell’assise.

Il tema rifiuti, infine, resta tra i più scottanti. Da mesi la questione dell’accorpamento alla Metellia Servizi della gestione della raccolta differenziata e la liquidazione del Consorzio di Bacino vede il botta e risposta tra il sindaco Servalli e l’ex primo cittadino Marco Galdi.
Se tutto ciò non bastasse si prevedono anche interrogazioni e raccomandazioni.

Naturalmente, l’augurio è sempre “animi sereni e il meglio per la Città”. Basterà?

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi