Cava de' Tirreni Cronaca EVIDENZA Salerno

Oreficeria nel mirino, furto da 5000 euro

Un colpo da manuale

I dati su microcriminalità e sicurezza non solo allarmanti. Eppure a Cava de’ Tirreni un altro furto si è registrato ieri mattina ai danni di un’oreficeria all’incrocio tra corso Mazzini e via Tommaso Gaudiosi. Un colpo da manuale: due malviventi, volto coperto da passamontagna, piede di porco alla mano. Prima è stata divelta la saracinesca e poi si è proceduto a distruggere le vetrine per portare via merce preziosa per un totale di non meno di 5 mila euro.

Che ci fossero le telecamere, i due ladri, ne erano ben a conoscenza: non solo avevano nascosto la faccia ma soprattutto avevano parcheggiato a distanza il furgone con cui hanno portato a termine il colpo e poi sono scappati.

L’intervento e le indagini

Ad allarmare i Carabinieri, alle direttive del tenente Vincenzo Tatarella, i proprietari dell’esercizio che hanno rinvenuto il furto. Ora le immagini di video sorveglianza sono al vaglio degli inquirenti per poter risalire all’identità dei responsabili, requisito anche il piede di porco utilizzato per lo scasso e lasciato sul luogo dai due ladri.

Una strada, corso Mazzini, particolarmente ghiotta per quanti si “dilettano” tra scassi e furti. Episodio analoghi si sono verificati nel tempo in zona come il furto in un’altra gioielleria circa un anno fa e quello ai danni di un fotografo a cui vennero sottratte tutte le attrezzature.

Servalli ai cittadini: “Denunciate!”

Episodi sporadici? Intanto la preoccupazione in città cresce. Il sindaco Servalli ha avuto modo di garantire nei giorni scorsi la massima attenzione sulla questione sicurezza: la città è monitorata agli ingressi e il sistema di videosorveglianza è costantemente a disposizione delle forze dell’ordine. Fondamentale l’invito alla collaborazione dei cittadini: il sindaco ha più volte sottolineato l’importanza di denunciare agli organi preposti qualsiasi tipo di reato commesso ai loro danni – dai borseggi alle effrazioni – così da avere un quadro chiaro della situazione sul territorio e poter agire di conseguenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi