Luglio 3, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

3 pilastri della scienza contro le fake news

Chi credi? Una marea di informazioni contraddittorie ha costantemente offuscato il nostro accesso alla realtà, in un modo che è stato esacerbato dall’inizio della pandemia. La scienza, più importante che mai, suscita crescente sfiducia, attaccandola da tutte le parti con dicerie, manipolazioni e retorica complottista. Per vederci meglio e in occasione del lancio di Mag Futura, La nostra prima bella rivista cartaceaVi presentiamo tre principi fondamentali che guidano la scienza nella ricerca della verità.

Sarai interessato anche a te


[EN VIDÉO] Le Mag Futura, prima edizione
Futura ha lanciato una nuova sfida: scrivere un diario cartaceo! Questa recensione si concentra su quattro domande chiave che esploriamo attraverso sondaggi, rapporti o interviste chiave. Questa rivista è una grande scommessa per i media web indipendenti ed è per questo che abbiamo bisogno del tuo supporto.

il tempo metereologico, il Epidemia, il Vaccini…le crisi che stiamo attraversando stanno generando sistematicamente la loro quota di scettici e narrazioni alternative. Spesso infondati, questi discorsi purtroppo si rivolgono a un vasto pubblico. In genere si affidano al carattere di un genio incompreso, all’audacia di sfidare il buon pensiero accademico, all’appello al “senso comune” del pubblico e all’aura di difensori il cui orgoglio e certezza sono argomenti. Questo significa l’esatto contrario di tutto ciò che ha decretato il successo della scienza per secoli… Riassumiamo in tre punti.

1. Il collettivo, più forte del genio solitario

È un mito profondamente radicato nell’immaginario collettivo: si dice che le grandi conquiste scientifiche siano opera di geni toccati dalla grazia, pensando contro il granello di certezza del loro tempo. Pertanto, qualsiasi ciarlatano o studioso leggermente egoista può giustificare il suo isolamento o la critica alle sue teorie paragonandosi a Einstein o per Galileo. Questo, sfortunatamente, crea molte scorciatoie.

Primo, la scienza moderna è ancora un affare collettivo. Lo stesso Albert Einstein, nello sviluppo della sua teoria della relatività generale, ha beneficiato del capitale aiuto di altri scienziati, in particolare il suo amico Marcel Grossmann, il brillante matematico, e fisico Michel Besso, come racconta questo articolo sulla rivista temperamento natura. Oggi, gli strumenti tecnologici e complessi transdisciplinari e in continua crescita necessari per determinati progressi scientifici tendono ad aumentare il numero di ricercatori coinvolti in importanti scoperte, ha osservato la rivista a giugno. Scienze del Québec. il sequenza il genoma Umani, la scoperta di nuove particelle o onde gravitazionali è oggetto di articoli firmati da centinaia o addirittura migliaia di scienziati.

READ  Antimicrobico: uccide più HIV/AIDS o malaria

Soprattutto, è il consenso stabilito dalla comunità scientifica che convalida la teoria. Finché non emerge questo consenso, nessuno studioso, per quanto intelligente e famoso, può affermare di possedere la verità. Dovremmo prendere Einstein in parola? No, e fortunatamente perché il fisico lo sostiene morso cosa o cosa’essendo era costante e Fisica quantistica, che ha aiutato a trovare, non può essere probabilistico. L’esperienza ha dimostrato che aveva due volte sbagliato.

Ecco perché il primo passo per convalidare un lavoro scientifico è pubblicarlo su una rivista scientifica con il comitato di lettura, cioè dopo la correzione di bozze, le critiche, le discussioni con gli autori e le eventuali correzioni e approvazioni da parte di altri ricercatori nel campo. . Questo sistema ha ovviamente confine così è fallimento. Costituisce un primo candidato, ma lo studio da solo non è affatto una prova sufficiente. L’arretrato di altri lavori dovrebbe, nel tempo, portare alla possibilità di raggiungere conclusioni e consenso su di essi. ” La verità scientifica può essere identificata attraverso resistenza Bombardato in modo impeccabile da test, esperimenti, osservazioni, argomentazioni, controargomentazioni e dalla molteplicità di dati a cui è sottoposto un misto di realtà e colleghi Riassumi il filosofo della scienza Etienne Klein in un vero gusto (Gallimard, Tratto, 2020).

In secondo luogo. Attenti al “buon senso”

Un’altra grande lezione di scienza: i nostri sensi e le nostre intuizioni ci ingannano. Ci si può rinfrescare con un I problemi Dal freddo su un pianeta caldo, Senza offesa per gli scettici sul clima. Per usare questa figura tutelare della scienza moderna, Galileo è stato uno di quelli che hanno imparato a pensare contro il buon senso: mentre da allora è stato accettato Aristotele Che gli oggetti pesanti cadono più velocemente degli oggetti leggeri – e che molte persone ancora oggi la pensano allo stesso modo – sosteneva che tutte le cose “nel vuoto” dovrebbero cadere tutte allo stesso tempo Velocità. Più di 300 anni dopo la sua morte, luiastronauta David Scott ha mostrato questo, Visibile in questo video, lascia cadere una piuma e un martello su la luna.

Perciò dobbiamo cercare le leggi scientifiche della natura”. Nascosto sotto il velo delle apparenze ”, per usare l’espressione del fisico Carlo Rovelli (La nascita del pensiero scientifico, Anassimandre de Milet, Dunod (2020). Il velo delle apparenze può riguardare anche dati statistici, il che è molto controintuitivo per noi cervello. A caso, su una pandemia COVID-19… Servizi Verifica dei fatti I media mainstream ci avvertono regolarmente dei pericoli di interpretare erroneamente i numeri, ad esempio stabilendo una falsa relazione causale tra di loro Vaccinazioni e ricoveri dove Vaccinazioni e attacchi di cuore.

READ  Salute: batteri intestinali implicati nella depressione?

Dobbiamo cercare le leggi scientifiche della natura”. Nascosto sotto il velo delle apparenze »

Ciò è dovuto in particolare a uno dei tanti tipi di pregiudizi che affliggono il cervello umano: il pregiudizio dell’associazione delirante. Questo meccanismo, da tempo studiato dagli psicologi, consiste nello stabilire interrelazioni tra eventi che di fatto non sono o non sono strettamente correlati. Questo è un sito satirico Mostra, ad esempio, un legame molto convincente tra il numero di morti per annegamento ogni anno e il numero di film con Nicolas Cage. Potrebbe far sorridere, ma sostituisci Nicolas Cage con un vaccino e la tentazione di saltare alle conclusioni sarà molto più forte…

In generale, un oratore che ricorre al buon senso, a spiegazioni semplicistiche o all’emozione dei suoi ascoltatori dovrebbe sollevare dubbi di principio. Ha poche possibilità di esprimere un punto di vista scientifico.

Terzo. L’umiltà è come un filo rosso

Ironia della sorte, La credibilità della scienza non si basa sulla certezza, ma su una radicale mancanza di certezza Scrive Carlo Rovelli. Ciò non significa che tutte le teorie siano uguali o che si debba attribuire il valore della conoscenza scientifica acquisita nel tempo…semplicemente che il processo scientifico deve anteporre ai dogmi la realtà dell’esperienza e dell’osservazione.

Piuttosto, è uno dei suoi principi proposti dal famoso filosofo della scienza Karl Popper: “falsificabilità”. Ciò significa che una teoria, per essere “scientifica”, deve portare a una previsione verificabile. Se la previsione è falsa, la teoria viene “respinta”. Alcune affermazioni sono inconfutabili: l’oroscopo, ad esempio, è abbastanza ambiguo nelle sue previsioni da poter essere sempre interpretato in modo tale da rivelare un elemento di verità. Quindi non è scientifico, nel senso di Karl Popper.

Questa definizione teorica ha i suoi limiti. La previsione può essere errata senza mettere in discussione la teoria, ad esempio se si tratta di uno strumento di misura o di calcoli errati… Ma il suo principio sottolinea l’umiltà insita nel processo scientifico: la scienza permette di avvicinarsi il più possibile e rigorosamente a ciò che il la verità del mondo sarebbe, ma non c’è verità Divorziato. Galileo credeva, per esempio, come copernicanoIl centro dell’universo è il sole, non la terra. Quindi si scoprì che il sole stesso ruotava attorno al centro della nostra galassia, quindi l’universo stesso si estendeva e non aveva un centro. Così la descrizione scientifica della realtà si adegua nel tempo, correggendo e affinando le sue teorie.

READ  Il ministre des sport Roxana Maracineanu plaide per lo sport santo a Montauban

Così la descrizione scientifica della realtà si adegua nel tempo, correggendo e affinando le sue teorie.

Ma attenzione, ricordate il primo punto: questa mancanza di certezza assoluta non deve essere una scusa per dare credito al primo eccentrico teorico oa un’alternativa imminente. Attraverso la prova del tempo e le prove rigorose della comunità scientifica, la conoscenza scientifica diventa più solida. Fatta eccezione per alcune scoperte sconvolgenti e altamente improbabili, il La teoria dell’evoluzioneL’espansione dell’universo, o più specificamente, l’origine dell’uomo Il riscaldamento globale Solide conoscenze scientifiche.

Questi sono i tre pilastri della nostra destinazione ventennale a Futura, a cui si aggiunge il nostro fascino per le meraviglie e le scoperte della scienza. E oggi abbiamo bisogno che continui a esplorare in forma cartacea! Allora vieni?

Estensione casa! #LeMagFutura

Il conto alla rovescia è iniziato e l’avventura finirà molto presto… Hai tempo fino a venerdì 17/12 per preordinare la tua copia di Mag Futura e riceverla in anteprima nella tua casella di posta! Siamo all’inizio della strada!

Cos’è Mag Futura? Una rassegna di oltre 200 pagine, 4 dossier sulla scienza che celebreranno il 2022, Nessuna fake news, solo scienza !

Perché è importante continuare a sostenerci fino all’ultimo minuto?

  • Per avere successo nel formato definitivo, secondo le tue aspettative: ricco di fumetti educativi, illustrazioni straordinarie e tutorial ingegnosi (obiettivo: 2500 prevendite)
  • Per rendere la scienza accessibile al mondo intero e vietare le notizie false!
  • A dimostrazione che il giornalismo ha ancora un futuro radioso davanti (con 4.000 prevendite: Mag Futura in uscita in edicola e libreria).
  • Per darci speranza per il futuro e per garantire il futuro del progetto Mag Futura.

riunione di un giorno Ulule per sostenere il progetto ! Più che mai, contiamo su di te!

Ti interessa quello che hai appena letto?