Attualità

Zanzara tigre: prevista invasione in Campania. Ecco alcuni rimedi

Non sono ospiti gradite, ma le zanzare tigri come ogni stagione estiva arriveranno anche senza essere invitate e la Campania è tra le regioni più a rischio. Nella mappa diffusa dalla Vape Foundation e Anticimex, per capire dove approderanno, si scopre che tutte le province campane sono considerate con l’indice di rischio più alto. Complice l’andamento climatico dell’ultimo mese che ha favorito il proliferare della zanzara comune su tutto il territorio nazionale ma in particolare per le prossime settimane di luglio si prevede anche una netta crescita della popolazione di zanzara tigre, seppure in zone ben delimitate, come le campagne. Si tratta di una specie meno pericolosa della ‘sorella’ Aedes Aegypti, tra le responsabili della diffusione del virus Zika, ma anche le Aedes Albopictus, le cosiddette zanzare tigre, sono da evitare, oltre che per il fastidio delle punture anche per il rischio, comunque presente anche seppur limitato, che trasmettano qualche malattia. Per i prossimi giorni, e ricordiamolo nelle ore diurne, attenti ai morsi delle zanzare tigri poichè ci si aspetta una vera invasione, come raccomanda il bollettino della Vape Foundation, con 63 province che avranno l’indice di infestazione più alto e quelle campane purtroppo sono state inserite tutte.

Vediamo quindi come difendersi.

Per tenere lontano le zanzare sono sufficienti piccoli accorgimenti casalinghi:

  1.  Svuotare i sottovasi delle piante ed evitare i ristagni di acqua;
  2. Disporre zanzariere su misura per balconi e finestre;
  3. Adottare sistemi di disinfestazione automatica che nebulizzano piretro o repellenti (aglio, rosmarino);
  4. Mettere dell’aceto e qualche fetta di limone in un recipiente a fondo piatto, le zanzare non si avvicineranno;
  5. Piantare dove possibile, gerani odorosi e piante di citronella o di lavanda, efficaci repellenti naturali dei quali le zanzare non sopportano il profumo.

e per i più audaci:

  1. Mangiare aglio, peperoncino oppure lievito di birra in scaglie, danno al sudore un odore sgradito agli insetti;
  2. Indossare gli abiti antizanzara, esiste a disposizione un’intera linea realizzata con un tessuto contenente resina acrilica repellente che resiste ai lavaggi;
  3. Scaricare l’ App “No zanzare”, perchè forse non tutti lo sanno ma anche il rumore allontana gli insetti;
 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi