Gennaio 18, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

2022: My Health Space sostituisce la cartella clinica condivisa

Ignorato da operatori sanitari e assicurati, il Piano di gestione dei dati (DMP) lascia il posto a una “versione avanzata” che sarà disponibile per tutti gli utenti durante la prima metà del 2022.

La fine del gioco DMP. Diciotto anni dopo il suo lancio, la cartella clinica congiunta non ha convinto né gli operatori sanitari né gli assicurati. È decisamente deserto e ora sta lasciando il suo posto il mio spazio salute. Questo nuovo spazio sanitario digitale è stato progressivamente testato per tutti gli utenti dall’inizio del 2022 ed è stato testato da luglio 2021 in tre divisioni beta (Haute-Garonne, Loire Atlantic, Somme).

Mirato a facilitare le azioni degli utenti e gli scambi con gli operatori sanitari per una migliore assistenza, viene presentato come una “versione migliorata del piano di gestione dei dati”. My Health Space gestisce le attività assegnate alla cartella clinica condivisa: archiviazione e condivisione dei dati sanitari (prescrizioni, trattamenti, risultati dei test, imaging medico, anamnesi e allergie, referti ospedalieri, vaccinazioni), messaggistica sicura per lo scambio tra pazienti e operatori sanitari , promemoria e un catalogo Servizi sanitari digitali indicati dallo Stato.

Dati ospitati in Francia

Non sorprende che il tema della riservatezza dei dati medici sia al centro di questo progetto. “I tuoi dati sono ospitati in Francia in un ambiente sicuro, certificato secondo lo standard di protezione 2DS”, spiega la Delegazione ministeriale per la sanità digitale. Ad oggi, circa un centinaio di hosting provider hanno ottenuto la certificazione HDS (Healthcare Data Host) rilasciata dall’Agence du Numérique en Santé.

Da gennaio a marzo 2022, le persone affiliate all’assicurazione sanitaria riceveranno una lettera o un’e-mail che chiede loro di attivare il proprio spazio sanitario.

READ  L'esplosione del numero di nuovi casi nella regione del Rodano in numeri e grafici, il punto questo lunedì a Lione