Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“1899”, la nuova serie di successo di Netflix: ma cosa è successo ai 1.423 passeggeri del Prometeo?

come tale scuroLa storia inizia con un incubo. In questo caso, Maura Franklin (Emily Beecham, miglior attrice a Cannes) per il suo ruolo in Piccolo Joe).

Siamo al 19 ottobre 1899, quando questa giovane dottoressa inglese che studia il cervello si sveglia improvvisamente dal sonno dopo aver fatto un sogno su suo padre. Quest’ultimo rimase in piedi nell’oscurità di un corridoio tetro a guardare due uomini che lo guidavano contro la sua volontà senza lamentarsi. Il metodo dell’ospedale psichiatrico Sorvolando il nido del cuculo. “So cosa hai visto. Non sono pazzo. Cosa hai fatto a mio fratello? Dov’è? Era sul Prometeo. Sapeva cosa stavi facendo su quelle navi. Non ricordo niente. Cosa mi fai?”esclama la giovane donna prima di svegliarsi, sopraffatta.

Da un brutto sogno alla realtà, a volte c’è solo un passo. Sui suoi polsi ci sono tracce di catene. Ai suoi piedi: un ritaglio di giornale della scomparsa di quattro mesi di Prometeo. Poi un messaggio del fratello non rassicura la persona più tranquilla della terra. “So cosa ha fatto nostro padre. Unisciti a me a New York. Non fidarti di nessuno.”

Il dolore è tanto più palpabile perché al momento della lettura di queste righe, Maura si trova nella cabina di un’altra barca. Guidati dal Capitano Ike Larsen (il carismatico Andreas Pietschmann che interpretava Jonas in scuro), Kerberos è di proprietà della stessa compagnia della nave scomparsa. La gigantesca nave naviga a tutta velocità verso la stessa rotta in mezzo alle oscure onde dell’Oceano Atlantico.

La giovane donna e le sue compagne di sventura–immigrate, povere e ricche, in viaggio verso l’America (il cast è internazionale e i dialoghi in versione originale)–riceveranno un messaggio dalla Capanna Perduta e dovranno, per forza, groviglio in una domanda spinosa: cosa è successo ai 1423 passeggeri di Prometeo?

READ  Suor Christina, la suora che ha fatto scalpore a The Voice, ha cambiato completamente look

fastidioso come “oscuro”

I fan della serie premium scuro Attendono con impazienza il ritorno di Jantje Friese e Baran Bo Udar da due anni e mezzo. Non dovrebbero essere delusi 1899, per quello che abbiamo potuto vedere: sei episodi su otto in totale. La coppia tedesca firma una nuova serie di canzoni corali, avvincenti e disorientanti. Usando, ovviamente, più o meno gli stessi trucchi dei precedenti.

Prima di salire a bordo di Kerberos, devi assicurarti di poter resistere, come in Winden, alla musica inquietante, alle porte che scricchiolano o agli onnipresenti sussurri di Lovecraft. Non ha paura dell’acqua o è carente di vitamina D (dov’è il sole, dov’è?), ha paura di strani bambini dentro sesto sensoo ricordi intrusivi, sparizioni inspiegabili o un “ciao” inaspettato a persone presumibilmente morte. Al contrario, bisogna amare i segni da decifrare, aprire botole su mondi paralleli, e avanti e indietro nel tempo.

Cadaveri nell’armadio

Sebbene le loro idee a volte possano essere eccentriche, Jantje Friese e Baran bo Odar non cadono mai nel cinismo, poiché rivoluzione… Girata su un enorme set di produzione virtuale (“Volume”), questa serie è densa come scuro. Un puzzle scenario meraviglioso ed emozionante. Ogni volta che pensiamo di abbandonare la scuola, i creatori aggiungono abilmente un po’ di grana per stuzzicare la nostra curiosità.

https://www.youtube.com/watch?v=5vWt49oXING

Ogni episodio si concentra, in parte, su un personaggio (es elenco di riproduzione sulla saga di Spotify) e inizia con uno dei loro incubi che consente agli spettatori di scoprire cadaveri nascosti nell’armadio. “Tutti fuggono da qualcos’altro, perché se ne vanno?”chiede con leggerezza un viaggiatore. Sei sicuro di voler salire sull’aereo?

1899serie fantasy – The Jantje Friese e Baran bo Odar – Sceneggiatura: Jantje Friese – Avec Emily Beecham, Andreas Pietschmann, Aneurin Barnard – Netflix 8 x 60′ disponibile dal 17/11.

READ  Faudel presenta ses scusa per avoir soutenu Nicolas Sarkozy