Campania Cronaca Napoli Salerno

Sala Consilina: contrasto al fenomeno della prostituzione

I Carabinieri di Sala Consilina nel corso di controlli volti a contrastare il fenomeno della prostituzione hanno identificato una 18enne sprovvista di documenti

I militari della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, guidati dal Tenente Davide Acquaviva, hanno eseguito mirati controlli per la prevenzione del fenomeno della prostituzione di strada svolgendo numerose attività di perlustrazione e controllo del territorio in zone e strade periferiche del Vallo.

I militari, nel corso dei controlli, hanno identificato una diciottenne nigeriana risultata sprovvista di documenti e presente irregolarmente nel territorio italiano dall’anno 2010.

La ragazza, abitualmente dimorante nei pressi della stazione ferroviaria di Napoli-Piazza Garibaldi, è stata sorpresa ad esercitare attività di prostituzione – con abiti succinti – in una strada di collegamento con il Comune di Atena Lucana. Le indagini hanno ricostruito che la predetta si era recata nel Vallo per esercitare l’illecita attività per più giorni e che sarebbe rientrata a Napoli nel fine settimana.

Successivamente agli accertamenti sanitari e dopo le verifiche in materia di immigrazione svolte d’intesa con la Questura e la Prefettura di Salerno, è stata accompagnata presso il Centro di Identificazione per l’Espulsione (CIE) di Roma, per le operazioni del successivo rimpatrio.

 

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi